Un arredamento in stile vintage

La prima cosa quando pensiamo ad un arredamento in stile vintage è il ripescare vecchi standard di arredamenti e riutilizzarli in un’epoca moderna, molti di noi potrebbero pensare “ancora?” e vedere questa scelta con una monotonia che si ripropone, non è così!

Il bello dello stile vintage è che ogni anno ha qualcosa di nuovo, questo perché il suo focus è quello di riprendere vecchi elementi d’arredo ed inserirli in un ambiente contemporaneo

PERCHE’ METTERE INSIEME MODERNO E VINTAGE

La base dell’arredo è la modernità dei nostri tempi, unire a quest’ultima un tocco vintage darà più carattere ai vostri ambienti.

Un tavolo di legno usurato nella sala da pranzo, dei comodini shabby nella camera da letto, in cucina un frigo smeg anni ’50.

Il mix-and-match dell’arredo è uno stile a se, che personalizzerà la tua casa e la renderà unica, perché non ci sarà mai nessuno che ha usato i tuoi stessi elementi.

Inoltre questo ti permetterà di stemperare la monotonia e la semplicità

I COLORI DA USARE

 

Ci sono due soluzioni principali

La prima riguarda l’utilizzo di colori pastello in ambi enti che altrimenti sarebbero completamente neutri, ed utilizzare qualche elemento in velluto rosa cipria o azzurro.

Altra soluzione è quella di riprendere colori accesi, anni ’50 richiamando la Pop Art. Ad esempio complementi gialli, verdi, azzurri accostati ad elementi legno, cuscini colorati su un divano neutro e quadri ed elementi in stile Andy Warhol

ARREDARE LE DIVERSE STANZE IN STILE VINTAGE

 

Per arredare le diverse stanze in stile vintage ci sono delle regole da rispettare.

Nel soggiorno possiamo utilizzare ogni elemento in stile vintage, dal tavolo, alle sedie alla madia e ai tessuti, nella cucina invece dovremo fare dei compromessi con gli elettrodomestici, una soluzione ideale è quella di abbinare alla credenza della nonna un frigorifero bombato contemporaneo.

Per quanto riguarda il bagno potrete dar voce a tutta la vostra creatività, per chi ha la fortuna di ritrovarsi in una casa degli anni ’80 probabilmente avrà già dei rivestimenti bagno vintage da poter riutilizzare e quindi gestire intorno a loro tutto l’arredo.

Per esempio potreste utilizzare una vecchia macchina da cucire per il mobile bagno, uno spacchio con una cornice anni 60. Un’idea è quella di utilizzare lavabo e mobile in stile vintage e rubinetti contemporanei

Compila il form di seguito per avere una consulenza con i nostri arredatori!