COME REALIZZARE UN ANGOLO LETTURA IN CASA? I CONSIGLI DEI NOSTRI CONSULENTI!

L’angolo lettura è uno degli spazi più intimi e personali di un ambiente domestico, un luogo in cui potersi rilassare e poter dedicare un momento a se stessi, possibilmente in un contesto tranquillo e silenzioso. Nella progettazione di questo spazio la prima valutazione è il dove: potrebbe sembrare un quesito banale, ma vi assicuriamo che avrà grande importanza nel modo in cui verrà vissuto quotidianamente. Immaginate ad esempio di realizzarlo in soggiorno ed avere una famiglia in costante movimento, oppure realizzarlo nei pressi di zone rumorose : quello che era uno spazio dedicato al nostro benessere potrebbe presto diventare un ambiente inadeguato e volto a procurarci inutile stress.
Una volta che ciò vi sarà chiaro, l’angolo lettura è uno spazio di facile adattabilità, che potrete realizzare nel vostro living, in un ambiente open space, in una camera appositamente adibita o anche all’interno della propria camera da letto.

foto di piccolo angolo lettura con sedia bianca e piante

Abbiamo deciso di partire da questo quesito per sfatare subito ogni tipo di dubbio : a prescindere dalla metratura a disposizione, realizzare un angolo lettura è possibile tanto in ambienti domestici dalle dimensioni ridotte quanto ovviamente in quelli dalle dimensioni più generose! Le soluzioni a disposizione varieranno certamente sulla base di questa discriminante, per cui i prossimi paragrafi presenteranno consigli utili per una o l’altra eventualità.

Realizzare un angolo lettura in una casa piccola

Essendo studiato come spazio aggiuntivo e non di primaria importanza all’interno di una abitazione, nel caso in cui si disponga di una mole di spazio contenuto, si renderà necessario ottimizzare il proprio ambiente, piuttosto che creare un’area dedicata.
In questa eventualità, la zona più indicata per la realizzazione è quella di utilizzare il soggiorno, ambiente che meglio si presta all’inserimento di una libreria, di una comoda poltrona oppure di soluzioni studiate per salvare quanto più spazio, come l’utilizzo di una parete soggiorno progettata per fungere da libreria stessa. prima valutazione da fare è dove voglio realizzare il mio angolo lettura?  Lo faccio in soggiorno, in un openspace , in una camera a parte, voglio uno stanzino dedicato a se, lo voglio allegare alla camera da letto : il nostro consiglio capire assolutamente dove realizzarlo e dove vorremmo trovare il nostro spazio di tranquillità.

Realizzare un angolo lettura in una casa grande

In caso si disponga di un ambiente domestico dalle dimensioni più generose, attraverso la progettazione degli spazi potremmo potenzialmente non porci alcun limite: dalla sua creazione all’interno di un ampio open-space, alla camera da letto, fino a zone di passaggio tra le varie stanze, il nostro angolo lettura può essere immaginato all’interno di qualsiasi ambiente.Il tutto senza dimenticare le idee più originali, come ad esempio la creazione di giardini d’inverno in terrazza o veranda, studiando un arredo con il giusto mix tra arredo e natura, per immergersi totalmente in uno spazio rilassante e ben temperato.

Le componenti d’arredo dell’angolo lettura

La principale variabile nello studio dell’arredo per l’angolo lettura è rappresentata dalla scelta o possibilità di creazione di un ambiente unico dedicato oppure il suo inserimento all’interno di uno spazio già esistente della vostra casa. Elementi come libreria, poltrone e divani, tavoli, resteranno tuttavia il cardine del vostro spazio : vediamo come implementarli!

La libreria : il must-have del proprio angolo lettura

Qualora decidiate di inserire il vostro spazio in una zona già esistente come il soggiorno, potrete ricorrere a soluzioni moderne come l’installazione di una parete libreria che funga anche da porta televisore, oppure, qualora si decida di creare un angolo studiato da zero, crearne una che si diversifichi volutamente dal contesto in cui verrà inserita.
In termini progettuali non ci sono limiti : la libreria potrà essere realizzata in appoggio, sospesa, progettata su misura, così come, in termini di materiali, realizzata in legno, laccato o laminato, sulla base delle proprie esigenze. Il nostro consiglio è quello di lavorare con soluzioni di qualità e materiali densi con spessore fino a 3 cm, in modo da poter caricare quanto più peso possibile ed evitare eventuali problemi di carico nel futuro.

Altra soluzione, particolarmente estetica, è l’utilizzo di una libreria bifacciale : utilizzabile in ambienti particolarmente grandi, permette di dividerli e diversificare lo spazio, oltre che utilizzabile tanto da un lato quanto dall’altro. Poste al centro della stanza renderanno il vostro ambiente ancor più scenografico e donando allo stesso una netta divisione.

La scelta del divano per il proprio angolo lettura

La scelta della seduta, come tutte le altre componenti d’arredo, potrà essere differenziata sulla base dello studio realizzato in sede progettuale. Se una abitazione dalle dimensioni contenute potrebbe lasciare poco spazio alla scelta, in un ambiente ampio, come potrebbe ad esempio essere un open-space, il consiglio è quello di differenziare la seduta del nostro angolo lettura da quella offerta dal divano, che potrebbe essere utilizzato in altri tipici scenari domestici, come la visione di un film. L’ideale è pertanto creare una seduta a sé stante come quella fornita da una poltrona o un comodo pouf a terra, posizionato all’altezza delle finestrature oppure corredato da una lampada per fornirci la giusta visibilità durante la lettura.

La scelta di tavolo e tavolino per trasformare l’angolo lettura in studio

Per coloro che amano prendere appunti o sottolineare frasi e passi salienti delle proprie letture, oppure utilizzarlo come un ambiente studio, una utile idea è quella di progettare assieme alla libreria un piccolo spazio adibito a scrivania, oppure utilizzare tavolini in appoggio simili a quelli utilizzati per la colazione a letto, che permettono di mantenere una posizione comoda o sdraiata durante la scrittura. Anche soluzioni più classiche come i tipici tavolini da caffè in soggiorno, possono essere sfruttati attraverso soluzioni moderne a rialzo o trasformabili, per fornire il giusto compromesso tra confort e praticità.

Accessori ed elementi a corredo per il proprio angolo lettura

Corredare l’angolo lettura di elementi complementari può rendere il nostro spazio ancora più speciale.
Partendo dai tappeti, per camminare a piedi nudi in un ambiente rilassante, da quelli particolarmente morbidi e sensoriali fino a quelli più particolari e filamentati.
Anche quadri ed immagini suggestive possono contribuire al vostro rilassamento, rendendo al tempo stesso ancor più estetico il vostro spazio : fotografia che ricordano momenti importanti o di particolare relax vissuto, come una camminata in montagna, un giorno al lago o che raffiguri un momento di ordinaria tranquillità.
L’utilizzo di vasi e di elementi naturali come piante o fiori, così come l’utilizzo della carta da parati dalla grafica naturalistica, rappresentano ulteriori complementi a corredo : esistono infinite soluzioni e per questo motivo vi consigliamo di fondere assieme le vostre passioni assieme il progetto di angolo lettura, per rendere unico e personale il vostro progetto.

Stili, colore ed illuminazione del proprio angolo lettura

Le scelte in termine di stile, illuminazione e colore dell’angolo lettura non influenzeranno solamente la resa visiva del vostro spazio, ma renderanno completamente differente il modo in cui lo vivrete : il nostro consiglio è quindi quello non sottovalutare queste scelte, che saranno anzi di grandissima importanza!

La scelta dei colori per il proprio angolo lettura : questione di relax!

La scelta dei colori per il proprio angolo lettura non presenta specifiche regole a livello progettuale, tuttavia, è possibile coordinare lo studio cromatico con l’idea o l’utilizzo che si vorrà fare dello spazio : nel caso in cui venga concepito come spazio conviviale consigliamo colori neutri; in caso di lettura dinamica, studio o divertimento, si potrebbe pensare all’utilizzo di colori più accesi come il rosso, il porpora, l’arancione o il paprika; qualora fosse invece visto come l’angolo relax per eccellenza, consigliamo caldamente l’utilizzo di toni naturali e colori della terra, come un grigio tortora o marrone fango, che conferiscono tranquillità e favoriscono il rilassamento.
Nella ricerca di un maggior senso di pacatezza, si prestano bene alla scelta anche colori come il verde, la carta da zucchero, blu scarichi e ottano.
Un grande contributo in tema di coerenza cromatica è fornito dalla scelta dei materiali e degli accessori : il legno è una soluzione particolarmente piacevole, specie se abbinato ad una pavimentazione in parquet, mentre l’utilizzo di piante ed elementi naturali conferisce maggior tono allo spazio ed incrementa la sensazione di rilassamento durante la lettura.

La giusta illuminazione per un maggior confort durante la lettura

Per quanto riguarda l’illuminazione, il nostro consiglio è quello di avere sempre a disposizione una luce diretta, come quelle fornite dall’utilizzo di una lampada a terra inclinabile, oppure quelle fornite da soluzioni ad arco o applique a parete che permetta di avere una luce direzionabile a seconda delle proprie esigenze.
Consigliamo poi caldamente di evitare illuminazione eccessivamente forte, come quella generata da una sospensione o da una plafoniera, per non ridurre l’effetto rilassante che lo spazio dovrebbe fornire all’utilizzatore.
Altra importante considerazione in tema è quella relativa la luce naturale : qualora si preveda di utilizzare lo spazio principalmente durante le ore del giorno, la progettazione diverrà fondamentale in termini di posizionamento di finestre o vetrate. In caso di progettazione in corso d’opera o ristrutturazione dell’ambiente domestico possono poi essere implementate fantastiche soluzioni come finestre ad arco o panche studiate a filo finestra per un connubio tra pratica ed estetica, permettendo di sfruttare al meglio la direzione della luce naturale.

immagine di angolo lettura in ingresso

L’angolo lettura : ad ognuno il proprio stile!

Anche in tema di stili di arredamento, l’angolo lettura si presta a qualsiasi interpretazione possibile, dallo quello minimale, attraverso la realizzazione di una struttura architettonica pulita all’occhio e caratterizzata da toni di bianco; uno stile essenziale, privo di arzigogoli, con struttura ad incasso e la libreria come elemento di contrasto con il resto dell’ambiente; utilizzare legni grezzi ed usurati o tubolari in metallo per realizzare uno spazio in pieno stile urban / industrial; oppure ancora uno stile shabby o provenzale lavorando con semplici librerie d’appoggio.

HAI TROVATO UTILE QUESTO ARTICOLO?


Speriamo questo articolo sarà utile per le tue prossime scelte di arredo! Vuoi maggiori informazioni o fissare un appuntamento? Contattaci, un nostro consulente saprà fornirti i migliori consigli per realizzare il bagno che hai sempre desiderato!

PER ALTRI ARTICOLI INTERESSANTI