immagine di casa in montagna in legno con neve

Comprendere come si desidera vivere la casa in montagna

Prima ancora di iniziare la progettazione vera e propria, ai fini del miglior risultato è fondamentale ragionare per comprendere le vere esigenze e necessità individuali. Spazio quindi a domande pratiche sui periodi di soggiorno (solamente nel periodo invernale, durante i weekend, ogni qual volta ci si vuole concedere una fuga dalla città), sul numero di persone che dovranno abitare la casa o l’eventuale numero di ospiti, oppure ancora considerazioni circa l’uso, se prettamente privato oppure alternato a periodi più o meno lunghi di affitto.
La risposta a queste domande inciderà particolarmente sulle migliori decisioni da intraprendere a partire dalla tipologia di arredo, per cui ad esempio l’utilizzo di decori dal materiale delicato come porcellane, terracotte o lane pregiate potrebbe essere piuttosto rischioso ad esempio in caso di fitto dell’abitazione, oppure ancora sulla tipologia di rivestimento di complementi come divano e letto, oltre che nella scelta della palette dei colori, nell’eventualità di utilizzo unicamente nei mesi invernali. 
Necessità ed esigenze personali non incidono solamente in tema di arredamento, ma anche a livello di struttura stessa della casa. Basti pensare a come la necessità di affitto o di ospitare un gruppo numeroso di persone suggerisca di strutturare l’intera abitazione in chiave di massima trasformabilità, attraverso l’impiego di letti a castello oppure a ribalta, divani letto trasformabili e soppalchi dove possibile; oppure ancora apra la possibilità alla realizzazione di spazi appositamente studiati, come ad esempio la creazione di un guardaroba specifico per ritirare attrezzatura tipica degli sport invernali.
Incidono infine su una serie di valutazioni pratiche, circa soluzioni per il riscaldamento, la necessità di isolare la casa, l’esposizione alle temperature e lo studio della metratura a disposizione, per rendere lo spazio fruibile e attrazzabile al meglio.

Composizione e materiali da utilizzare per realizzare casa in montagna

La composizione della casa in montagna dovrà coniugare al meglio l’organizzazione degli spazi e l’estetica, coniugando con armonia tanto la tradizione tipica della baita, quanto la modernità che permette di vivere al meglio l’ambiente. Questa esigenza si riflette nella scelta dei materiali e complementi d’arredo, che dovranno essere capaci di donare tanto comfort quanto fornire calore all’ambiente.
Questa scelta dovrà legare l’intero ambiente, specie in caso di abitazione dalle dimensioni particolarmente contenute, per cui spazio a materiali naturali come il legno ed a colori caldi alternati a nuances neutre sui toni del bianco, perla, avorio e beige, per creare un contrasto materico illuminante.

Grande importanza ai fini della realizzazione è inoltre quella donata dall’illuminazione, tanto naturale quanto artificiale. Le case in montagna presentano aperture scarse o di piccole dimensioni, al fine di mantenere il calore ed evitare la dispersione : ampliare le vetrate consente tuttavia di fornire all’intero ambiente un grande effetto scenico e, ove non possibile, è preferibile giocare con nuance delle pareti dai toni chiari e brillanti, per far risaltare al meglio la luce naturale e poi studiare al meglio l’illuminazione interna.

Considerazioni sullo stile per la casa in montagna : rustico o moderno?

Rendere speciale la propria casa in montagna passa anche e soprattutto attraverso la progettazione dell’ambiente sulla base di un preciso stile d’arredo. Prima ancora di stabilire quale stile adottare per la propria è però bene partire da una considerazione fondamentale : si tratterà di uno stile rustico o moderno?

Casa in montagna in stile rustico

In caso di arredamento in stile rustico, largo spazio a rivestimenti in legno, in mattone e pietra, impreziosito dall’utilizzo di ardesie. Alla classica stufa o camino in legno, ferro o ceramica, utile a rendere l’effetto vintage, affidarsi ad accessori ed arredo in legno e ferro battuto, corredati dall’utilizzo di tessuti caldi come cotone, lana lavorata o grezza e juta.
Dettagli utili a rendere un effetto rustico sono forniti da suppellettili come tazze, ceramiche, corni e piatti esposti, oltre che l’utilizzo di lampadari in metallo, ottone, oppure ancora dotati di lavorazioni più importanti come intagli e decorazioni in legno.

Casa in montagna in stile moderno

In caso di arredamento in stile moderno, diviene fondamentale la creazione di un forte contrasto tra l’utilizzo di componenti tradizionali come pareti rustiche e ddi complementi moderni e minimali. Spazio quindi ad arredamenti in legno con forme spigolose ed essenziali, all’utilizzo di accessori moderni come tavoli in acciaio e plexiglass, lampade dal design pulito, moderne carte da parati.
Ulteriori dettagli che possono contribuire, qualora ci fosse la possibilità, sono rappresentati dall’ampliamento delle vetrate per fornire una ulteriore spaccatura con il rustico e rendere l’intero ambiente più leggero e luminoso, oltre che l’impiego di una illuminazione minimale in faretti o led fresata nel cartongesso.

immagine di soggiorno moderno casa in montagna, bianco e legno

La scelta del materiale per la casa in montagna : legno o pietra?

         Il legno rappresenta un materiale utile tanto nella realizzazione di una casa in montagna in stile rustico quanto moderno, utile non soltanto nella realizzazione della pavimentazione, quanto per il rivestimento delle pareti : è infatti un materiale capace di offrire elevato isolamento termico, oltre a rendere un effetto estetico piacevole ed accogliente, permettendo di giocare anche con forme dal design contemporaneo.
Oltre ad essere un materiale senza tempo e mode, offre inoltre elevata resistenza e flessibilità, anche a livello strutturale. Se correttamente progettato, risulta poi un materiale perfetto per gli infissi, richiedendo una manutenzione quasi nulla e massime performance termoacustiche, fornendo benefit come l’autoregolazione dell’umidità interna dell’abitazione, oltre che essere fonoassorbente, ecologico e riciclabile.
La pietra presenta contestualmente grande versatilità ed estetica, adattandosi ad ambienti rustici e, soprattutto moderni. Anch’essa ha molteplici proprietà positive, quali stabilità e durata nel tempo, salubrità e fonoassorbenza, oltre che risultare indistruttibile.

Quale stile scegliere per la propria casa in montagna

Affrontate le considerazioni iniziali di cui sopra circa la modernità e tradizionalità dell’ambiente, oltre che per la scelta dei materiali da adottare, è il momento di scegliere lo stile più adatto per la propria casa in montagna : all’interno di questo capitolo troverete le caratteristiche di ciascuno, per scegliere quello perfetto per voi.

Casa in montagna in stile classico

Lo stile classico è indicato per chi ricerca una casa in montagna elegante, dall’aria solenne senza risultare però troppo pesante. Questo effetto può essere ottenuto tramite una serie di accorgimenti come l’utilizzo di una moquette bianca, delicata eppur di grande impatto, divani in velluto o lana in toni del blu, beige e panna corredati da cuscini cromaticamente in contrasto, cucina con telaio caratterizzato dai toni del bianco o del legno sbiancato, oltre che l’implementazione di lampadari a cristallo, per fornire un contrasto inaspettato, specie se l’ambiente si fonda su rivestimenti in legno e pietra.

soggiorno casa in montagna stile minimal legno con ampia vetrata

Casa in montagna in stile minimal

Lo stile minimal è indicato per chi ricerca un ambiente semplice ma soprattutto moderno. A partire dallo studio cromatico, può essere ottenuto alternando toni chiari e neutri (dal bianco caldo al cipria) a materiali utili a scaldare l’ambiente, quali ad esempio il legno. Il tutto corredato da un mobilio in cui predominano forme volumetriche ed architettoniche, squadrate, pure e semplici.

immagine soggiorno casa montagna in stile eclettico bianco con divano blu

Casa in montagna in stile eclettico

Come suggerisce la parola, lo stile eclettico si rivolge a tutti coloro alla ricerca di un contesto estroso ed originale. Per donare questo effetto alla propria casa in montagna si rende necessario puntare su elementi di forte contrasto, capaci di vivacizzare l’intero ambiente : spazio quindi a divani in velluto con toni del ruggine e del rosso, lampadari vistosi e l’utilizzo di carta da parati quanto più colorata e dalla trama ricercata.

soggiorno stile rustico in legno e pietra con ampia vetrata

Casa in montagna in stile rustico

Lo stile rustic chic rappresenta una valida alternativa per tutti coloro che amano la modernità pur non disdegnando elementi tradizionali. L’ambiente troverà pertanto al suo interno un frequente accostamento di componenti d’arredo vintage con altri più contemporanei : toni chiari, pavimenti in rovere sbiancato, legni dalle venature marcate ed un ambiente dominato dalla luce naturale rappresentano i tratti distintivi di questo stile d’arredo.

soggiorno casa in montagna stile tirolese in legno con contrasto rosso

Casa in montagna in stile baita / tirolese

Due correnti accomunate dal desiderio di trasmettere calore ed accoglienza, fortemente votati alla rusticità e la tradizionalità. 
Lo stile baita punta tutto sull’accostamento tra pietra e legni grezzi o poco lavorati, accompagnati da luci, decorazioni e tessuti caldi, così come i toni e le tinte dei materiali utilizzati per la realizzazione.
Per chi punta ad uno stile ancor più tradizionale, quello tirolese, ispirato dalle costruzioni tipiche del trentino, è caratterizzato da un folcloristico accostamento di legni, pietra, lana ed elementi autoctoni tipici : non possono mancare quindi mobili e rivestimenti in legno, tessuti d’arredo in stile scozzese ed il tipico camino o stube a legna.

Come arredare ogni ambiente della propria casa in montagna

Dopo aver visto assieme le fondamenta concettuali utili alla realizzazione della propria casa in montagna, è il momento di iniziare la progettazione vera e propria : in questo capitolo troverai consigli utili per la realizzazione di ciascun ambiente che andrà a comporla, per renderla esattamente come desideri.

Come realizzare la cucina per la casa in montagna

La progettazione una cucina per la propria casa in montagna affonda le proprie radici in considerazioni particolarmente personali : a partire dalla tipologia d’utilizzo dell’abitazione, potrebbe infatti tanto richiedere uno spazio cucina classico, qualora rappresenti una vera e propria seconda casa, quanto richiedere il minimo indispensabile, qualora rappresenti solamente una sistemazione per vivere romantici o divertenti weekend.
Qualunque sia il suo grado di utilizzo, la cucina resta indubbiamente, assieme al soggiorno, il vero e proprio focolare di casa e, specialmente in un contesto come quello della montagna, un vero e proprio luogo di ritrovo per scaldarsi durante le giornate più fredde. 
In caso di disponibilità contenuta, affidarsi a progettisti capaci di organizzare al meglio lo spazio attraverso soluzioni studiate su misura, può rappresentare la differenza tanto in termini estetici quanto pratici. 
Essenziale regalare alla cucina un tocco originale, sia esso dato da un colore a contrasto, oppure un particolare componente d’arredo quale ad esempio una cappa in rame o un tavolo in legno grezzo : unendo queste scelte all’attenzione verso accessori, complementi e suppellettili tradizionali, si potrà infatti ottenere un effetto unico e suggestivo.

soggiorno casa in montagna in legno con camino e complementi bianco

Come realizzare il soggiorno per la casa in montagna

Il soggiorno, specie in contesti di casa in montagna, rappresenta l’ambiente più importante dell’intera abitazione, costituendo il vero e proprio ritrovo per dedicarsi ad attività ludiche quanto di relax, oltre che una zona utile al pernottamento dei propri ospiti.
In tal senso, i complementi d’arredo sul quale dovrai porre maggiore attenzione sono rappresentati dal divano, vero e proprio protagonista dell’ambiente, per il quale consigliamo una base di tre postazioni e la possibilità di essere adibito a letto; un tavolo capace di adattarsi alle esigenze dei propri ospiti, di grandi dimensioni qualora non si avessero particolari problemi di spazio, oppure allungabile in caso contrario; pouf e poltrone in stile Bergere, per offrire quanta più varietà nella possibilità di seduta e nel numero stesse delle postazioni offerte.

immagine di camera da letto casa in montagna legno ampia vetrata con letto bianco

Come realizzare la camera da letto per la casa in montagna

La camera da letto, sia essa matrimoniale, cameretta o destinata agli ospiti, dovrà essere mantenuta quanto più ‘leggera’ possibile e, al tempo stesso, mantenere un filo conduttore con il resto degli ambienti di casa. 
Data la natura di casa in montagna, il legno rimarrà ovviamente l’elemento dominante, che potrà essere sdrammatizzato attraverso l’utilizzo di toni chiari o neutri, al fine di creare contrasto con rivestimenti a soffitto e parete, oppure attraverso accessori dalle tinte pastello o rilassanti, come ad esempio il verde bosco.
Ridurre l’effetto di pesantezza passerà anche e soprattutto attraverso la scelta dei complementi d’arredo : consigliamo pertanto l’utilizzo di armadi a scomparsa, letti a castello o trasformabili per i propri ospiti, oltre che scrivanie o piani a ribalta con chiusura a muro, facilmente ritirabili per guadagnare quanto più spazio possibile al termine dell’utilizzo.

Come realizzare il bagno per la casa in montagna

Il bagno rappresenta generalmente l’area maggiormente slegata a livello stilistico dal resto dell’abitazione : ciò non rappresenta tuttavia un male, anzi! Ciò permetterà donare un tocco inaspettato ed osare puntando ad esempio su un mood più moderno.
Nel caso specifico di un’ambiente in montagna è bene accostare al cambio stilistico elementi di richiamo alla natura, specie nei complementi ed accessori, quali ad esempio dispenser e lampade ed applique, oltre che nei materiali, con l’utilizzo di pietra, legno, oppure ardesia per il piatto doccia o un muro a contrasto.
L’utilizzo dei giusti materiali diviene fondamentale anche in termini pratici : non dimentichiamo che il clima montano è particolarmente umido, e tale considerazione diviene importantissima in un ambiente come il bagno, in cui si è maggiormente esposti al contatto con acqua e condensa.

immagine di terrazza casa in montagna in legno con divano grigio

Gli spazi extra : realizzare ingresso e terrazza per la casa in montagna

Tra gli spazi che contribuiscono alla resa stilistica dell’intero ambiente, non possiamo trascurare aree come l’ingresso, terrazzo o giardino.
A partire dall’ingresso, elemento dell’abitazione spesso sottovalutato, la cui progettazione diviene fondamentale per renderlo effettivamente utile e ridurre il rischio di trasformarla in area in cui riporre effetti personali alla rinfusa.
Nel caso specifico di una casa in montagna sarà pertanto fondamentale organizzarlo con elementi appendiabiti per cappelli, sciarpe o guanti, un armadietto con anta per contenere voluminose giacche o cappotti e, qualora lo spazio lo consenta, un pratico mobiletto per posare tutto ciò che si trova nelle nostre tasche.
In caso di disponibilità di spazio piuttosto generose, è possibile progettare un’area terrazza/giardino capace di offrire un valore aggiunto tanto in inverno quanto in estate : nei mesi più freddi può difatti essere organizzata con complementi utili a riporre materiale da sci, snowboard ed abbigliamento sportivo, mentre d’estate potrebbe divenire un ambiente rilassante corredato da tavoli, sedie o panche, rigorosamente in legno, ferro o pietra.

I colori da utilizzare nelle case in montagna

Lo studio cromatico del proprio ambiente domestico, in montagna così come nella propria abitazione principale, è sicuramente un tema in cui la soggettività ricopre un ruolo fondamentale.
Come accennato in precedenza, qualora sia alla ricerca di un ambiente più rustico consigliamo contrasti con tinte di rosso e bordeaux, mentre palette più luminose come crema, tortora e bianchi contrastate da toni del blu, verde ottanio o colori pastello per un ambiente più contemporaneo.
In questo discorso non va dimenticato l’accostamento con le tonalità tipiche di materiali come pietra o legno, così come quello di possibili elementi a contrasto come ferro in tinta grezza, vetro o acciaio.

immagine di palette colori casa in montagna, grigio, legno e tortora

I dieci errori da evitare per la propria casa in montagna

In chiusura dell’articolo, ecco una rapida carrellata degli errori più comuni da non commettere nella realizzazione della propria casa in montagna :
1) Snaturare il contesto progettando una casa che non tenga conto dello stile tipico del luogo;
2) Utilizzare gli spazi della casa come un deposito colmo di cose mal disposte : questo errore, tipico di chi ha una seconda casa con tempi risicati da dedicare alla relativa organizzazione, rischia di aumentare lo stress e ridurre la soddisfazione durante i periodi di soggiorno nell’abitazione;
3) In parte legato all’errore precedentemente riportato, la mancata personalizzazione degli spazi può contribuire al proporre un ambiente impersonale o freddo e, di conseguenza, incidere sulla qualità del proprio soggiorno;
4) Non richiedere un servizio di progettazione, specie nei casi di un’abitazione dalle dimensioni contenute! Un tecnico progettista può infatti permetterti di sfruttare al meglio gli spazi, eliminando il rischio di ottenere un ambiente caotico, specie con materiali ‘importanti’ come legno e pietra;
5) Non dimenticare, l’utilizzo dei giusti accessori fa la differenza nel risultato finale!

HAI TROVATO UTILE QUESTO ARTICOLO?

Speriamo questo articolo sarà utile nella realizzazione della tua casa in montagna! Se sei in cerca di una consulenza per la progettazione e la realizzazione della cucina, contattaci!

PER ALTRI ARTICOLI INTERESSANTI