ARREDARE CASA IN STILE INDUSTRIAL

Bentornati miei cari lettori, andando avanti con i nostri stili d’arredo, è arrivato il turno dello stile INDUSTRIAL, come introdurre questo stile? Sicuramente per rendere l’idea possiamo pensare alla vita di città, la classica vita metropolitana Newyorchese.

Partiamo dal principio e capiamo da dove è partito questo nuovo stile e perché lo dobbiamo ricondurre all’immagine di una metropolitana. L’arredo industrial muove i primi passi nell’America degli anni’40, quando la produzione si sposta lontano dai centri cittadini. Vengono abbandonati i depositi, i magazzini e le fabbriche di città, quindi i creativi e gli artisti decidono di trasformare questi vecchi centri industriali in case e laboratori. Tutto quello che trovavano all’interno di questi Loft lo trasformavano, volevano risparmiare e proprio per questo “ristrutturavano” tutto ciò che veniva lasciato dai precedenti proprietari. Tutto questo unito alla nuova cultura dell’arte POP negli anni ’60 ha creato quello che oggi chiamiamo INDUSTRIAL STYLE.

Se vogliamo dargli un’ulteriore definizione di tempo, possiamo dire che questo stile si è stabilito ancor di più nell’arredamento negli anni ’80, arrivano in tutta l’Europa: Berlino, Londra, Amsterdam e molte altre hanno sposato completamente questo stile, ne sono state affascinate per il mix tra vintage e semplicità.

Le linee semplici e il design pratico e funzionale che viene utilizzato dona un carattere ben definito all’ambiente. L’INDUSTRIAL è uno stile eclettico che può essere accompagnato da ulteriori stili come lo SHABBY  e SCANDINAVO (che abbiamo visto negli articoli precedenti)

.

I primi ambienti ad acquisire questo stile sono stati gli Open Space e i Loft, nel corso del tempo il mood loft-industriale si è imposto sempre più come stile organizzativo. Moltissimi hanno imparato ad apprezzare le spigolosità di un gusto dalle espressioni minimal e dall’aspetto vintage cominciando ad arredare in questo modo ambienti dalle caratteristiche più diverse.

Per riuscire ad arredare in stile INDUSTRIAL ci sono alcuni consigli che vi potranno sicuramente tornare utili nelle vostre creazioni.

.

I MATERIALI E I COLORI DELLO STILE INDUSTRIAL

Il legno invecchiato, il ferro, l’acciaio, l’alluminioe il cemento sono i materiali must have per il tuo arredo concepito sullo stile industriale. Dimentica quindi fronzoli e cornici, legni laccati e lucidati. L’uso di un materiale freddo come il metallo va bilanciato con elementi in legno in grado di stemperarne l’impatto. L’uso del legno naturale invecchiato, abbinato a metalli scuri, è molto indicato per valorizzare questo stile: tonalità nocciola e grigie, abbinate al nero, possono facilmente inserirsi in un contesto bianco, sempre stando attenti a non esagerare con le tinte troppo forti. Il materiale per eccellenza è la pelle, e rivestire i divani e le poltrone con i colori bordeaux, ruggine o marrone è la scelta migliore. L’acciaio inox in cucina è una scelta obbligata.

Ora vediamo insieme qualche dettaglio specifico per i vari ambienti della casa.

ZONA LIVING

Se siamo in presenza di un Open Space unito alla cucina e abbiamo ampie finestre permetteremo alla luce naturale di illuminare l’interno. I vecchi sistemi di tubazioni diverranno elemento decorativo del soffitto, i mattoni a vista sui pilastri, il pavimento in cemento o legno daranno tutta l’aria di un design completamente Industrial Style. Per quanto riguarda gli arredi sono consigliatissimi gli scaffali, da utilizzare come librerie; divani e poltrone dall’anima vintage arricchiti con cuscini in stile industrial chic. Ed infine con i materiali di recupero, poi, potete creare tavolini o elementi decorativi. Per quanto riguarda I lampadari potrete ispirarvi a vecchie lanterne che pendono dal soffitto e fissati ad una catena di acciaio.

LA CUCINA

Nella cucina ciò che prevale, come abbiamo accennato prima, è sicuramente l’acciaio, lo troviamo infatti in ogni parte della cucina, dagli elettrodomestici (cappe, fornelli, lavelli) fino alle singole mensole. I toni saranno sempre tendenti al grigio, finiture come cementi, legni grezzi. Scaffali a giorno con ganci a vista per appendere ogni tipo di utensile. Il focus dell’arredo della cucina industrial è quello di avere sempre tutto a portata di mano, quindi la parola chiave è “PRATICITA’”. Se invece vogliamo stare su uno stile un po’ più elegante utilizzeremo marmi e Legni per avere una cucina Industrial Chic. La sala da pranzo sarà molto semplice ed essenziale, un tavolo ristrutturato e sedie una diversa dall’altra per dare ritmo all’ambiente.

LA CAMERA DA LETTO

Semplice ed essenziale la camera da letto viene arredata con elementi da “vecchia fabbrica”. Mattoni a vista sulle pareti, il letto basso o addirittura senza struttura, magari appoggiato su bancali in legno grezzo, l’illuminazione delle lampade d’appoggio parte dal pavimento perché i comodi non sono presenti a meno che non si vadano a creare degli appoggi con materiale riciclato, come ad esempio il legno di una vecchia porta.

IL BAGNO

Anche in questo ambiente troviamo, pochi elementi ed essenziali, sanitari in acciaio, mobile bagno con finiture cemento e colori grigi, il rubinetto realizzato con il riciclo di vecchi tubi. Per impreziosire tutto l’ambiente possiamo focalizzarci sulla bellezza dei particolari, utilizzando complementi che diano un ulteriore senso di Design Industriale.

CONLUSIONI…

Detto questo miei cari lettori, mi piacerebbe ricevere un vostro parere, voi arredereste la futura casa con questo stile Industrial ? Ricordatevi quello che vi dico sempre, Focalizzatevi su quello che piace a voi, al vostro stile ma soprattutto al vostro comfort per fare la scelta di cui non vi pentirete mai.

Detto questo miei cari lettori, ci vediamo al prossimo articolo !

Vi aspetto!

Sara

Per maggiori informazioni sulle offerte firmate Far Mobili contattateci!