OPEN-SPACE: Un nuovo metodo per arredare

Ben tornati miei cari lettori, oggi vi voglio parlare degli open-space, negli ultimi anni è diventata una grande tendenza quella di unire due ambienti in uno solo. La più gettonata è quella che troviamo nell’unione di cucina e soggiorno, ma ci sono molte altre soluzioni, ad esempio come camera e sala bagno.

PERCHE’ E’ DIVENTATO COSI’ “FAMOSO”?
far-mobili-arredamenti-borgosesia-vercelli-open-space-blog-cucina-soggiorno

La diffusione delle tendenze di design è diventata sempre più globale, grazie alla possibilità di condivisione virale data dai media. E sicuramente questo è stato il mezzo principale tramite i quali si è sviluppato. Possiamo citare un’affermazione del famoso architetto spagnolo Enrique Espinosa di PKMN Arquitectura, lui infatti, ritiene che lo scambio globale di idee progettuali abbia avuto un impatto sulla crescita della popolarità della zona giorno a pianta aperta. «L’architettura spagnola, secondo la tradizione mediterranea, si è sempre distinta per la configurazione di spazi abitativi non a pianta aperta», spiega. Ma le cose stanno lentamente iniziando a cambiare. «Viviamo in un mondo globale e vediamo diversi tipi di abitazioni in televisione, in particolare quelle americane e britanniche, così come esempi di stanze più accessibili, che stanno trasformando l’idea di casa a cui eravamo abituati».
Espinosa pensa che questo fenomeno abbia avuto un forte impatto sul design locale. «Passo dopo passo, cominciamo a pensare che questi modelli siano più appropriati per lo stile di vita contemporaneo»

Possiamo quindi intuire che l’open space sta diventando una soluzione sempre più presa in considerazione, anche perché è una forma di risparmio per la costruzione di ambienti. Pareti e divisioni in meno aiutano sicuramente il nostro portafoglio. Ma oltre all’aspetto economico ha ulteriori vantaggi.

I VANTAGGI

Realizzare un open space in casa vorrebbe dire ampliare la dimensione dell’ambiente ed evitare quelle separazioni che non facilitano lo svilupparsi delle relazioni in famiglia. Può sicuramente essere un modo per rinforzare questo aspetto. E’ un errore pensare che questa soluzione sia perfetta solo per le grandi abitazioni, anzi si può dire che è il contrario; perché viene consigliata soprattutto per ambienti piccoli perché aiuta a renderli molto più ampi e luminosi. La disposizione degli arredi, come il divano e il tavolo da pranzo e l’utilizzo di una cucina lineare o a L, permetterà di ottenere un’open space ordinato e che non ostacola gli spostamenti anche negli spazi più piccoli.

far-mobili-arredamenti-borgosesia-vercelli-cucina-soggiorno-open-space-piccolo-spazio-blog
GLI SVANTAGGI

La cucina, nell’open space, riduce la sua importanza per diventare parte integrante del living, che, invece, rappresenta un vero e proprio punto di forza della casa. Per chi ama occuparsi della preparazione del cibo in completo silenzio e solitudine, non è la scelta più ottimale. Gli open space possono, infatti, risultare rumorosi e, nel caso delle famiglie numerose, caotici. Nell’ambiente, infatti, sono presenti diversi elementi come la cucina soggiorno, il frigo, la lavatrice, la tv ed eventuali impianti stereo. La presenza di più individui nell’ambiente se da una parte favorisce i momenti di condivisione, dall’altro mette in essere una limitazione della privacy. Un’accortezza indispensabile è l’acquisto e utilizzo di una cappa di qualità per evitare che gli odori, sprigionati durante la cottura dei cibi, diventino un elemento fastidioso e persistente. L’assenza di muri, infatti, favorisce la diffusione degli odori che invece, con una soluzione diversa, rimarrebbero confinati in cucina.

I CONSIGLI SULL’ARREDO

CUCINA-SOGGIORNO: Innanzitutto la soluzione più rappresentativa come abbiamo detto prima è l’unione tra soggiorno e cucina. Questa soluzione rende molto più ampi gli spazi e avvicina di più le persone che non si troveranno più in stanze separate. Permette inoltre di sfruttare al meglio gli spazi e date le predisposizioni all’avanguardia del sistema di aspirazione della cappa si risolve anche il problema dello spargersi degli odori dalla cucina alla zona living .

GLI STILI: Altra cosa importante quando si arreda un open space è quella di non scegliere due stili troppo diversi tra loro che spezzano in modo esagerato gli ambienti. Ad esempio un soggiorno classico con una cucina minimal o viceversa, il mio consiglio è infatti quello di pensare prima allo stile che si desidera e progettare l’arredamento sulla falsa riga del medesimo.

OCCHIO ALLE PROPORZIONI: Tenete presente che l’equilibrio tra gli elementi della stanza è molto importante per evitare troppa confusione o proporzioni sballate. Ad esempio se avete una stanza piccola bisognerebbe evitare un mobile grosso perché la chiuderebbe ulteriormente. Optate per mobili più piccoli e semplici per dare comunque ampiezza all’ambiente.

SEPARA GLI SPAZI SENZA UTILIZZARE MURI: Può essere che arriviate a una conclusione che l’open space risulta troppo dispersivo o “monotono”, ma ci sono molte soluzioni anche per questo, ovvero dei metodi di separazione che non appesantiscono l’ambiente ma che lo separano ugualmente.

Potreste pensare a delle librerie aperte (senza schienale) dove inserire libri o oggettistica per dare un tocco in più, in questo modo darete comunque luce agli spazi e avrete separato gli ambienti. Per gli amanti del verde e delle piante consiglio un giardino verticale, potrebbe essere un’ottima soluzione per unire la vostra passione con il design dell’open space. Possiamo valutare anche dei divisori cielo-terra soprattutto in presenza di pareti molto alte è possibile ricorrere a pannelli fissati al pavimento oppure al soffitto. Sono disponibili in moltissime fantasie, colori e materiali, per cui ci si può sbizzarrire come meglio si crede a seconda dei gusti personali.

far-mobili-arredamenti-borgosesia-vercelli-blog-arredamento-cucinaopen-space-soggiorno-minimal
far-mobili-arredamenti-borgosesia-vercelli-blog-cucina-soggiorno-open-space-proporzionato
far-mobili-arredamenti-borgosesia-vercelli-blog-separatori-per-open-space

Detto ciò, ricordatevi che la casa è vostra e dovete arredarla e abbellirla in base ai vostri gusti, deve parlare di voi (come vi dico sempre)! Ragionate su questo e vedrete che arrederete i vostri spazi perfettamente.

Al prossimo articolo!

Sara

Contattaci al numero 0163.22406 per maggiori informazioni